Parte del nostro lavoro consiste nel semplificare e risolvere problemi alle aziende…ovviamete ci limitiamo al nostro campo, quindi la grafica  più o meno tecnica.

La nostra esperienza ci offre una interessante finestra sulle realtà aziendali e sulle criticità di queste realtà.

Spesso fra i vari compartimenti (ad esemio area tecnica ed area marketing) c’è una certa incomunicabilità e  l’incomunicabilità è un problema: crea confusione e ridondanze.

Il sogno:

raccogliere e organizzare tutti i contenuti di un’azienda in un unico grande database collegato ed aggiornato dal gestionale  e integrato con tutte quelle informazioni (testi, foto, disegni, illustrazioni, traduzioni…) che normalmente sono sparse in cataloghi , brochure, web, manuali istruzioni…

e poi:

richiamare le informazioni di volta in volta necessarie, filtrare le traduzioni mancanti…

la domanda:

e se volessi fare quacosa in più, come impaginare queste informazioni in modo automatico?

la risposta breve:

xml

xml

la risposta media:

se si vuole rifare un catalogo o realizzarne uno nuovo, bisogna analizzare a fondo la logica della sua struttura e trasformarla ino schema (tipo una mappa mentale).

Questa parte è fondamentale e va fatta cercando di mediare fra ciò che si può fare e ciò che si vorrebbe fare.

Una volta pronto, lo schema viene tradotto ed elaborato nel programma di impaginazione e voilà

la risposta scoraggiante:

sembra un gioco da ragazzi, ma è un po’ più complicato di come ve l’ho raccontato: non vi sto parlando di riduzione di costi

la risposta incoraggiante:

vi sto parlando di razionalità, di coerenza e di efficienza…sui costi il risparmio c’è, ad esempio nel caso delle localizzazioni (versioni in altre lingue)

e quindi?

quindi la prossima volta pensateci: si può lavorare “bene”, in modo ordinato e logico. Si può anche risparmiare.