Oggi torniamo su testo e istruzioni: l’argomento è affascinante anche se poco considerato dalle aziende.

In realtà di dimensioni medio piccole il testo viene preparato recuperando materiale da varie fonti spesso fra loro incoerenti come vecchie istruzioni, cataloghi, brochure e assemblato con analisi dei rischi stilate da consulenti tecnici. Il risultato dell’uso di linguaggi differenti come quello del marketing e dell’ingegneria è un testo di difficile lettura.

La scrittura di un testo per le istruzioni d’uso, di montaggio o di manutenzione è una cosa delicata perché ha ripercussioni sull’efficacia comunicativa, sull’immagine aziendale e sui costi. Testi come quelli di cui abbiamo parlato tendono ad essere prolissi, ripetitivi e poco incisivi.

Una scrittura intelligente e professionale consente chiarezza e ottimizzazione dei costi di traduzione: si investe un po’ di più nella fase di redazione, ma si guadagna in coerenza, semplicità e soprattutto si risparmia in traduzione. Le traduzioni, soprattutto nel caso di molte lingue, sono una voce importante nel budget della realizzazione della manualistica tecnica.

Considerate che il costo di traduzione è direttamente collegato alla quantità di testo da tradurre! Dato l’italiano come lingua base qualsiasi parola in più o in meno incide nel costo di un numero variabile di traduzioni.

Testi semplici e modulari consentono di ridurre la quantità di testo, di riutilizzare testi esistenti e di evitare fraintendimenti.

Per approfondimenti vi invito a visitare i blog dell’Artigiano di Babele e di Wilma: ne scoprirete delle belle!

Il nostro modo di concepire il testo è come un supporto alla comprensione delle immagini. Leggere un testo richiede più sforzo che leggere un’immagine, ma qualche riga di testo può essere chiarificatrice e togliere ogni dubbio. Della complementarietà dei due elementi abbiamo parlato in più occasioni, ma resta importante sottolineare come non sia trascurabile la professionalità del technical writer, ma di come anzi debba divenire sempre più strategica nella definizione di un sistema strutturato di gestione della manualistica tecnica. Strumenti e tecnologie come quella dell’XML e dell’impaginazione automatica traggono vantaggio da testi ben strutturati, coerenti e riutilizzabili. E anche l’immagine dell’azienda trae beneficio da un linguaggio appropriato ed efficace. Vale per le immagini come per il testo.