La riflessione di oggi è rivolta all’importanza del look (aspetto) sulla percezione di qualsiasi cosa, istruzioni comprese.

Ordine, chiarezza espositiva e pulizia sono importanti sia nella scrittura di un testo, come ben insegna l’artigiano di babele, che nella sua disposizione sulla pagina.

Le immagini qui sopra sono di Michael Spence e sono state riprese da grafite

La stessa cosa vale per le immagini:

non solo immagini chiare ed efficaci, ma anche disposte con equilibrio sul supporto cartaceo o digitale che sia.

Impaginate con cura e gradevolezza le immagini sono piacevoli da guardare e, soprattutto, guadagnano in leggibilità.

L’austerità del mondo delle istruzioni mi lascia sempre perplessa: c’è più rigore formale ed efficacia in un documento organizzato e concepito nel rispetto del rapporto fra pesi e vuoti, colore e forma che in un stampato bianco e nero compresso in un A4.

Il colore aiuta moltissimo a concentrare l’attenzione su un dettaglio, un’operazione.

Il colore, anche uno solo, cambia radicalmente la percezione  dell’utente.

Lo spazio sottolinea le forme e i dettagli.

I clienti spesso ritengono questi aspetti lezziosi e superflui.

I costi sono sempre invocati in difesa di una scelta opaca e spenta.

Graficamente poco appetibili, queste istruzioni rischiano di finire dritte dritte nel cestino…non sono questi i veri soldi sprecati?