Il software in quanto installato su una macchina, ben si presta ad istruzioni d’uso meno convenzionali di quelle cartacee.

In questo caso, il supporto di lettura può essere la macchina stessa.

In particolare, mi viene in mente di suggerire la realizzazione di documentazione tecnica per prodotti ad uso interno o semi-interno.

Software come i configuratori, realizzati o personalizzati appositamente per un’ Azienda, necessitano di formazione specifica per poter essere utilizzati dagli utenti.

Un buon metodo è la realizzazione di un video di addestramento (manuale d’uso video), con spiegazioni passo passo delle varie procedure.

In abbinamento, può essere utile una quick guide cartacea (manuale istruzione riassuntivo) con i comandi più frequenti.

Nelle fasi iniziali di distribuzione di un software e nel successo della sua introduzione, l’addestramento è particolarmente importante. Un ottimo software non supportato da adeguata formazione (libretto istruzioni / video di addestramento / formazione frontale) è destinato al fallimento.

Vantaggi:

– evitare la costosa formazione ai singoli utenti

– evitare o comunque ridurre la necessità di un help desk

– grazie ad un approccio user’s friendly, stimolare gli utenti all’utilizzo del software

– mostrare le potenzialità e le possibilità che il software offre, spiegando i vantaggi della singola procedura rispetto alle modalità preesistenti.

Il video potrebbe essere distribuito attraverso supporti magnetici DVD oppure scaricato direttamente dall’area dedicata dell’azienda.

La quick guide, strutturata come una serie di appunti sulle funzioni/comandi più frequenti, dovrebbe prevedere un area annotazioni per favorire l’interazione dell’utente.

Quindi un file pdf con commenti abilitati attiva (consente di inserire note anche dalla versione reader di acrobat), pdf stampabile o di un booklet allegato al dvd.